Caravaggio Pio Monte

Drammaticità e sofferenza in un vicolo di Napoli nel pieno ‘600… così fummo dipinti e raccontati da Michelangelo Merisi detto Caravaggio.

Il grande pittore tormentato che riparando a Napoli lasciò traccia della sua Arte, segnando per sempre quel punto di rottura tra la realtà effimera e quella drammaticamente veritiera.

Egli riuscì a catturare tutta l’angoscia di una città che viveva mille drammi a pochi passi dall’Istituzione che ospita iuna delle opere più importanti del panorama artisttico di quel periodo e della pittura inapoletana.

Il Pio Monte della Misericordia era ed è tutt’oggi una realtà radicata sul territorio urbano che sfma le esigenze di ci chiede aiuto, di chi è bisognoso.

Noi vi orteremo a rivivere quest’esperienza raccontando, ai piedi del dipinto, la vita del grande artista e i suoi anni a Napoli, per continuare al piano superiore, nella Quadreria: uno scrigno di capolavori quali testi, opere e dipinti di grandi autori parte di raccolte e donazioni dei vari governatori o dei nobili dal cuore magnanimo come quella di Francesco De Mura.