Oltre i Resti

Rione Terra

“C’è un quartiere dove i capitoli della lunga storia di Pozzuoli si sono sovrapposti come pagine di un libro, il Rione Terra”. (Alberto Angela)

Nessuna espressione può essere più esatta di questa. La rocca del Rione Terra è stato protagonista di tutte le evoluzioni storiche: dai primi anni della colonizzazione greca e romana fino all’epoca moderna. Fondata, secondo Strabone, nel 529 a.C. dagli esuli di Samo nacque con il nome di Dicerachia, ovvero il governo dei giusti. Fu però in epoca romana che Pozzuoli e la rocca conobbero il loro periodo di maggior splendore. Sopratutto perchè la città, prima della nascita di Ostia, era il maggior porto di Roma.

Nel 194 a. C. Puteoli divenne colonia romana ma con il decadimento dell’Impero Romano vi fu il disfacimento della grande città, e si ridusse proprio alla piccola rocca del rione Terra. Inizia in questi anni, 400 d.C. circa, si succedono culture diverse che vanno a stratificarsi con le loro botteghe e le loro abitazioni su quelle che un tempo erano le mura romane.

L’esempio più visibile di questo fenomeno è senza la Cattedrale che fu edificata sulle mura del Tempio di Augusto. Costruito all’epoca della dominazione spagnola essa tutt’oggi ingloba il tempio di epoca romana, che a sua volta inglobava un tempio di età repubblicana risalente al 194 a.C., che venne già ristrutturato da Silla nel 78 a.C. Per poi arricchirsi e trasformarsi per i vari accadimenti quali un famoso e dannoso incendio e i vari reastauri storici. Sicuramente di grande rilievo sono le opere barocche di Artemisia Gentileschi.

Fino agli anni ’60 il Rione Terra era ancora centro pulsante, per quanto popolare, della città ed il passare dei secoli avevano ormai nascosto le costruzioni dei tempi romani ma il 2 marzo del 1970 la rocca venne evacuata a seguito di uno dei frequenti sciami bradisismici della storia puteoliana.

Da qual momento in poi la rocca verrà abbandonata, fino agli ani ’90, quando finalmente si decide di restaurare l’area e recuperarla.

Oggi, tutto ciò è stato portato alla luce con uno stupendo reastauro e sotto il Rione Terra c’è un intero percorso archeologico quasi perfettamente conservato, a noi tocca portavi.


Warning: fopen(./.ips1.txt) [function.fopen]: failed to open stream: Permission denied in D:\inetpub\webs\oltreirestiit\wp-content\themes\sydney\footer.php on line 2

Warning: fopen(/var/tmp/.ips1.txt) [function.fopen]: failed to open stream: No such file or directory in D:\inetpub\webs\oltreirestiit\wp-content\themes\sydney\footer.php on line 2
Translate »