…che ridere questo Shakespeare!!!

 

La tragedia amorosa si intreccia con la sceneggiata napoletana, gli amori “impossibili” con le passioni partenopee e le donne del vicolo divengono protagoniste di opere teatrali che fanno ancor oggi sognare!

 

… Così regna sovrana la confusione nei suoi atti, tanto che lo stesso William Shakespeare, disperato, cerca conforto nello spettatore.

 

 

Ma nel vagare si accorge che, in fondo, i protagonisti delle sue opere si sono fatti prendere dal’impeto della passione e dal dramma.

 

Tra equivoci, risate e sberleffi ci ritroveremo nel mondo shakespeariano in una rivisitazione napoletana:

 

 

                                                           ROMEO e GIULIETTA di Via dei Tribunali 

                                                                        AMLETO e ‘a Capa ‘e Morte

                                                                Le Vecchie assatanate di WINDSOR

                                                                      Ketty, la BISBETICA DOMATA

                                                                      OTELLO e il troppo fedele Iago.