Tesoro S. Gennaro

Il Tesoro, in termini artistici e culturali, ha un valore inestimabile rappresentando un percorso attraverso l’arte, il gusto, gli artisti che sono stati protagonisti di sette secoli di storia, ed appartiene ai napoletani perché le opere sono state donate a un loro figlio, o meglio a milioni di figli chiamati Gennaro. I capolavori in mostra nel Museo del Tesoro di San Gennaro documentano, appunto, la straordinaria capacità di scultori e di argentieri napoletani che hanno saputo conciliare sapienza tecnica e creatività.

Calici, pissidi, cestelli, candelabri, piatti, ostensori con i busti e le statue dei Santi Patroni e gli altri oggetti esposti, sono il frutto di un lavoro di squadra di maestri altamente qualificati nel proprio settore.

Scultori, cesellatori saldatori, mettitori d’insieme, come erano chiamati gli assemblatori del tempo, hanno realizzato capolavori di rara bellezza. Invenzione, devozione popolare, religiosità, spettacolarità: tutto questo e altro racchiude l’esposizione del Museo del Tesoro di San Gennaro, in un percorso di capolavori che oggi è possibile ammirare intatto grazie all’opera meritoria della Deputazione.

Molti degli oggetti esposti, infatti, sono stati salvati e preservati dai continui saccheggi ed espropri dell’epoca, riuscendo a giungere sino a noi integri, testimoni di una storia esemplare di finissimo artigianato che parte dal quattordicesimo secolo.